"Il Natale più" si conclude a Fano con tantissime presenze - VIDEO

FANO -  Passati 2 giorni dalla fine del periodo Natalizio è tempo di Bilanci e si può considerare altamente positivo quello degli eventi Fanesi dal nome "Il Natale Più".
Un primo punto da affrontare quello delle Collaborazioni cittadine e con il Territorio limitrofo.
Già da anno scorso in città, tra le Associazioni di Categoria Confcommercio e Confesercenti, il comitato Apriamo il Centro, il Comune di Fano e Proloco di Fano, mano operativa del periodo eventi, si è instaurato un rapporto di fiducia che ha saputo creare le base per costruire sopra un interessante progetto. Inoltre si è lavorato con le Proloco del Territorio e partecipato ad un tavolo di intesa con realtà che, anche se più piccole, fanno di questo periodo dell’anno, una vera attrattiva per il turismo nazionale. E’ stato riproposto con forza il progetto “Il Natale che non ti aspetti” che oggi lo vede inserito anche nel piano turistico Regionale, il quale è riuscito a portare notevoli vantaggi in termine di presenze a tutto il territorio provinciale, Fano compresa.
Questo ci sta portando gradi risultati, oggi, in termine di viste giornaliere, e l’obbiettivo sarà quello di affrontare problematiche strutturali per poter portare più valore anche al Turismo oltre che al solo settore del commercio.
Punto focale di questa stagione 2015/2016 è stato l’Albero Del Signore-Seri. L’intento della scelta era quello di donare alla città qualcosa che la sapesse rappresentare, che potesse attrarre visitatori, e l’obbiettivo è stato centrato in pieno: la struttura, che anche nel suo racconto disegnato ha saputo rappresentare appieno la città, è stata visitatissima e molto fotografata, tanto da dare una stima di 7.400 fotografie scattate alla struttura.
Le sue immagini sono da subito risaltate a livello Nazionale, con la pubblicazione da parte del Format Rai “Alle Falde del Kilimangiaro”, da parte di Marche Expo 2015 che l’ha ritenuto uno degli Alberi 2015 da visitare e da parte del Resto Del Carlino che l’ha inserito tra i 10 migliori Alberi del Centro Italia.
Prodotto in 3.000 esemplari di 3 diverse tipologie, come prodotto di Marketing pubblicitario a livello turistico per la città, è stato richiesto ed è arrivato in tantissime città d’Italia (Bologna, Milano, Roma, Bari, Varese, Verona,e tante altre) ed anche in alcune città del Mondo (Istanbul, Seul, ed in una città del Sud Africa).
Oltre la versione di Cartone ha ottenuto il suo successo anche come Dolce di Natale 2015, da una idea del pasticcere Andrea Urani della Pasticceria Guerrino. Un opera che ha saputo portare il nome di Fano in Italia e nel Mondo.
A questo va aggiunto un allestimento di illuminazione della città molto pieno, grazie all’appoggio dei Commercianti fanesi, a CARIFANO che si è occupata dell’allestimento della piazza, ed altri Sponsor sollecitati da commercianti che hanno contribuito a rendere migliore la città.
Poi un programma eventi ben costruito: Il Mercatino Natalizio di 7 giorni è stato come non mai ben selezionato e legato a tipicità Natalizie, tanto da ampliare in modo importante la proposta commerciale del centro Storico alimentandone così le possibilità di acquisto.
Le Associazioni di Categorica ci indicano un notevole aumento delle visite che in alcuni settori specifici è corrisposto anche ad un aumento delle vendite; Purtroppo l’aria di crisi ha giocato a sfavore per altri settori ove le vendite sono risultate stazionarie.
Nel corso del periodo pre-Natalizio al Mercatino si sono aggiunti una serie importante di attività che hanno reso la città accogliente ed adatta ad ogni gusto: circa 10 Eventi di Caratura popolare in molti casi legati ai bambini, come musica Live, Storie di Natale, Concerti di scuole, che hanno saputo racchiudere in essi la totalità delle espressioni presenti in città 
6 eventi Realizzati in luoghi culturali come S. Pietro in Valle, Museo e PIancoteca, ovvero letture teatralizzate, momenti musicali con lo scopo di attrarre visitatori
7 Mostre
5 Serate Teatrali
Diverse visite guidate programmate per lo più rivolte a chi localmente voleva conoscere la propria città che si sono aggiunte alle tante prenotate da visitatori esterni la nostra regione.
4 Progetti di Beneficenza come il Mercatino Solidale delle Scuole in Piazza Amiani, le Cartoline solidali del Paese dei Balocchi, e le raccolte fondi di Bikers e Proloco

A ciò si sono aggiunte aperture coordinate della maggior parte dei siti culturali, ben descritte nel programma, in modo da renderle più appetibili al pubblico.
Infine un programma di 4 Grandi eventi che sapesse attirare un grande pubblico e riempire così la città. L’inaugurazione dell’Albero, atteso da molti, è stata la data con più presenze, circa 20.000 in tutta la città. La serata dell’ultimo dell’anno ha fatto registrare un altro Boom di presenza fino a contare una piazza strapiena con circa 3.500 persone che si aggiungevano alle tante presenza nei locali della città e per tutto il Centro Storico con una stima di circa 10.000 presenze totali. Altra scelta vincente la serata a Teatro con il San Costanzo Show per un teatro colmo in ogni ordine di posti
 Infine la perla finale doveva Essere la Festa dei Bambini, BEFANA IN PIAZZA 2016, che ha visto il suo annullamento causa pioggia ma non il mancato coinvolgimento dei Bambini stessi; infatti sono state distribuite le calze direttamente nelle suole Materne comunali.

A questi va aggiunto un grande evento teatrale, Il concerto di Capodanno con Nicola Alaimo, grande interprete nel panorama teatrale mondiale che ha saputo regalare alla città, insieme all’Orchestra Sinfonica Rossini, uno spettacolo unico e di Grande rilevanza per la città. Concerto organizzato dalla Fondazione Teatro della fortuna.
QUALCHE NUMERO PER IL PERIODO 26/11/15 – 06/01/16
 800 circa GLI INGRESSI A MUSEO E PINACOTECA contro i 250 della scorsa Stagione
 1.648 le visite a san Pietro in Valle – chiusa lo scorso anno 850 totali le persone giudate in visita alla città dalle nostre guide professioniste, di cui 600 prenotate da Fuori Regione, altre in visite programmate locali (circa 250 persone) 10.000 Gli ingressi al Presepe di San Marco contro gli 8.500 della scorsa Stagione. TUTTO ESAURITO per gli alberghi aperti nel periodo di Capodanno (circa 400 presenze)

Infine, il concorso fotografico aperto per chi scattava foto sotto l’albero e le inviava nella pagina ufficiale “Il Natale più” con #ilnatalepiu, ha visto una ottima partecipazione e la vittoria della foto in allegato pubblicata da DEBORA CANUTI, con 94 like, che ha vinto una giornata per 2 persone nel Centro Benessere Pitinum Terme offerta da Alberghi Consorziati. L’arrivederci de “Il Natale più” è al 26 novembre 2016.




08.01.2015 | 10.00


Nessun commento:

Posta un commento

Scrivi un tuo commento...





.

VUOI CONDIVIDERE?