Fano: pronti, attenti, via ! Arriva il Carnevale

FANO – Preparate le maschere, armatevi di Prendigetto, coriandoli e stelle filanti, il Carnevale più dolce d’Italia sta per tornare. La manifestazione è in programma il 24, 31 gennaio e 7 febbraio, ed è pronta a regalare, emozioni e divertimento oltre a 240 quintali di dolciumi, che verranno lanciati dai carri sul pubblico che invaderà viale Gramsci.
Tra questi anche 40 quintali di Baci firmati Perugina, nel segno di una tradizione decennale che lega il noto marchio, Seneca e la città di Fano.


Un'edizione, quella del 2016, che parte con numeri da record come quelli del tesseramento. Mai nella storia della kermesse erano state fatte tante tessere (circa 900) in così poco tempo. Segno che c’è sempre più voglia di farsi coinvolgere da un evento che ha in serbo piacevoli sorprese. “I fanesi hanno capito l'importanza del nostro Carnevale – ha detto il presidente dell'Ente Carnevalesca, Luciano Cecchini – e sapere che sempre più persone lo amano ci riempie di gioia. Risponderemo all'amore delle persone proponendo un programma fatto di tante novità e divertimento così che, almeno durante le domeniche delle sfilate, si possano lasciare contagiare dall’allegria del Carnevale”.

“L'evento del Carnevale – commenta il vice presidente del Consiglio della Regione Marche, Renato Claudio Minardi - non è importante solo per Fano ma per tutta la regione. Una manifestazione di straordinaria importanza per la promozione di tutto il territorio e un'occasione di far conoscere Fano e le Marche in tutta l'Italia. I turisti che vengono al Carnevale possono scoprire la città e la sua storia romana, la qualità della gastronomia e le tante bellezze che il nostro territorio è in grado di offrire”.

Tra le novità citate dal presidente della Carnevalesca c’è l’evento che aprirà ufficialmente il Carnevale 2016: “Il Palio degli uomini ignudi”. In programma sabato 23 gennaio con partenza e arrivo in piazza XX Settembre, il palio prevede la corsa di uomini coperti da una mascherina e poco altro che daranno vita ad una gara podistica semiseria che finirà con un grande aperitivo in piazza. Un altro punto forza di questa edizione sarà l'arrivo delle Winx, le magiche fatine tanto amate dai più piccoli. Sarà questo il leitmotiv della seconda domenica del 31 gennaio. A partire dalle 10.30 durante il “Carnevale dei Bambini” si avrà la possibilità di visitare il Winx village, con laboratori e attività per i più piccoli, il tutto accompagnato dalla presenza costante delle fatine che saranno protagoniste anche durante la sfilata principale delle ore 15 e di uno spettacolo studiato ad hoc, in piazza XX Settembre, alle 17:45. Ma il Carnevale 2016 potrà contare anche sulla presenza di equilibristi, surfisti e iniziative da guinness dei primati.

“La manifestazione - ha dichiarato il sindaco Massimo Seri – è in grado di fondere storia, cultura, divertimento e opportunità. Un evento che fa bene ai cittadini e alla città stessa. Il Comune non si è risparmiato, ha dato il suo massimo contributo, per permettere all'organizzazione di poter lavorare serenamente e raggiungere il miglior risultato possibile. Auguro a tutti i fanesi di poter vivere un Carnevale allegro e sereno. Auguro invece all'Ente Carnevalesca e a tutti coloro che lavorano per far funzionare questa manifestazione un in bocca al lupo di cuore, perché il Carnevale è il primo biglietto da visita della nostra città, fondamentale per l’indotto economico e turistico che riesce a creare”.

Dopo le novità, non si può non dare uno sguardo alla tradizione. Il getto, quest'anno di 240 quintali, addolcirà come sempre le domeniche delle sfilate, quando verrà lanciato, copioso, dai giganti di cartapesta e dal carro della storica Musica Arabita che fa parte della kermesse dal 1923. Il Pupo, quest'anno più che mai “Re del Carnevale”, guiderà i carri durante il corteo per poi essere bruciato all'imbrunire del martedì grasso 9 febbraio. Sarà un’edizione particolarmente attenta alla solidarietà che cerca di mettere a disposizione ogni suo strumento in favore dei meno fortunati “come la Lotteria del Carnevale – dicono dalla Carnevalesca -, che devolverà una parte dell'incasso alle associazioni benefiche che vendono i biglietti ed un'altra alla Mensa di San Paterniano, dando comunque la possibilità ai partecipanti di vincere una Opel Karl messa in palio dal CentralGarage”. Il Prendigetto servirà a facilitare la raccolta dei dolciumi ma permetterà anche di sostenere associazioni di volontariato, Carnevalesca e Federico Mezzina, il piccolo fanese affetto dal morbo di Krabbe.

Al Carnevale ci sarà spazio anche per la cultura, impreziosita da ospiti del calibro di Gianni Berengo Gardin, fotografo di fama internazionale e giudice d'eccezione del “Concorso Fotografico Nazionale Carnevale di Fano – Riti, Costumi e Immaginario” 2016. Non mancheranno le visite guidate alla città di Fano, attraverso i suoi monumenti, i siti ipogei di epoca romana, biglietto da visita eccezionale per invogliare i turisti a tornare nella città della Fortuna. Saranno presenti anche cenni storici della Kermesse con “Enzo Bonetti. Omaggio nel centenario della nascita”, presentazione del volume di Silvano Clappis e Raffaella Manna per la collana “I Maestri del Carnevale”. Infine le iniziative sportive, in grado di far approdare a Fano centinaia di atleti pronti a sfidarsi nelle varie discipline e tornei in programma durante il periodo carnascialesco.

“Il Carnevale è l’evento più importante della città – ha detto l'assessore alla Cultura Stefano Marchegiani –. Le grandi novità annunciate dal presidente Cecchini per quest'anno sottolineano il giusto spirito con cui affrontare la manifestazione. È vero che il Carnevale è storia e cultura ma le persone si attirano con iniziative nuove ed originali e di certo l'Ente Carnevalesca quest'anno ha centrato l'obiettivo. Mi sembra che fino ad ora sia stato fatto un ottimo lavoro di comunicazione, aspetto fondamentale per far conoscere sempre più la nostra manifestazione al di fuori dei confini regionali. Dal canto nostro, oltre ai fondi già messi a disposizione, speriamo di avere in futuro buone notizie dal bando dei Carnevali Storici, dal quale potrebbero arrivare ulteriori finanziamenti per far rifiorire manifestazioni legate alla Kermesse come il Carnevale estivo”.


18.01.2016 | 08.50


 

Nessun commento:

Posta un commento

Scrivi un tuo commento...





.

VUOI CONDIVIDERE?